La Montagna del Sud – L’eterna bellezza del Gran Sasso d’Italia

La Montagna del Sud – L’eterna bellezza del Gran Sasso d’Italia

La montagna del Sud, la montagna fiorita…”: nelle parole di Laudomia Bonanni si racchiude la meravigliosa descrizione del massiccio del Gran Sasso d’Italia e del suo comprensorio, un’insieme di luoghi dal clima severo ma di un’infinita bellezza. Solo gli abruzzesi vivono l’esperienza quotidiana di volgere lo sguardo verso il punto dove il Corno Grande si erge in tutta la sua altezza; quando le nubi non avvolgono e, come sovente accade, nascondono la sua forma affascinante e maestosa, si può ammirare uno spettacolo unico soprattutto in inverno, quando il manto della neve ricopre le sue tre vette disposte su altrettanti punti cardinali, con al centro i resti del ghiacciaio del Calderone, il più meridionale della nostra penisola. Le emozioni dominano le immagini di questa raccolta, accostando le classiche ampie vedute ai particolari degli stupefacenti giochi di nuvole che si ripetono in ogni stagione sull’altopiano di Campo Imperatore, sulle guglie di Monte Prena o intorno a Monte Camicia. Gli animali al pascolo regalano ritratti insoliti e fanno della loro presenza la testimonianza di antichi usi, sopravvissuti nel tempo, in posti dove questo sembra essersi fermato. Un’attenzione particolare, poi, viene lasciata alle opere dell’uomo, fortunatamente ancora non predominanti nel paesaggio che preserva i suoi tratti selvaggi e incontaminati.

Protagonista indiscusso di molte inquadrature è il Corno Grande, ripreso da varie angolazioni e persino dalla riviera abruzzese; ma tutte le principali vette del gruppo appenninico sono degni soggetti e non solo sfondi di altrettanto forti primi piani, mentre in altre occasioni sono le forme intriganti e quasi grafiche del terreno, la diversa tipologia delle rocce e dei declivi a dominare le immagini, contrapponendosi alle soffici nuvole e l’impalpabile nebbia. I colori accesi di un tramonto e i toni di una conversione in bianco e nero, quando il contrasto la rende possibile, il controluce o il potente azzurro del cielo a mezzogiorno vogliono essere più di un invito a tuffarsi nel nostro angolo di paradiso, ogni volta che se ne sente il bisogno.

Dal progetto è scaturito un libro fotografico (58 pagine), oggi disponibile su blurb.com sia in edizione standard che Deluxe.

 

La Montagna del Sud

_____________________

Tutte le immagini sono state scattate con fotocamere digitali reflex Canon a sistema ottico elettronico, con ottiche Canon EF, Tokina e Tamron SP Di LD.

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga nasconde bellezze in ogni dove e spesso raggiungerle è difficile; tra le tante guide con la passione per la fotografia che mi hanno accompagnato nella realizzazione di questo progetto, un grazie particolare va a Marcello Narducci.

© Marco Equizi 2011-15 – è vietata la riproduzione senza il consenso dell’Autore. Ogni violazione sarà perseguita in sede civile e penale.

 

La Montagna del Sud
La Montagna del Sud
L’eterna bellezza
Di Marco Equizi
Photo book