Lost Shots – An analogic romance

Lost Shots – An analogic romance

“Lost Shots, An analogic romance” nasce per gli amanti della fotografia analogica ed è una collezione di scatti di fine 2010, nati guardando attraverso due obiettivi fissi, Yashica ML 50 mm. f/1.7 e 28 mm. f/2.8, fratelli quasi gemelli dei più performanti Carl Zeiss Planar e Distagon. Le pellicole utilizzate spaziano dalla Fujicolor Superia Reala alla Kodak Ultramax. Un sogno, un ricordo, una speranza, una ricerca: ecco i quattro capitoli…

Immota Manet – Appunti sulla città di L’Aquila

Immota Manet – Appunti sulla città di L’Aquila

L’Aquila nei sette anni dopo il sisma del 2009, vista attraverso 170 scatti che comprendono un progetto fotografico in tre parti e una serie di immagini che documentano la ricostruzione degli edifici e dell’identità culturale di uno dei centri storici più belli d’Italia. Inizialmente pensato come terza mostra della trilogia, è invece diventato il contenitore di L’Aquila Silenziosa, L’Aquila risorge e INVICTA, con l’aggiunta di altri tre capitoli che testimoniano…

Fo-Lo(w)

Fo-Lo(w)

Fo-Lo(w) è un “botta e risposta” tra Lomografia e Fotografia. Gino Della Cagna (L’Aquila, 1977, alla sua prima pubblicazione) e Marco Equizi raccontano, ognuno con il suo mezzo e con il suo punto di vista, la vita di tutti i giorni. Tra esposizioni multiple, pellicole scadute, fotocamere giocattolo, Gino percorre la via senza regole della comunità Lomo, Marco, invece, interpreta la realtà utilizzando la reflex digitale: il risultato è un…

Skies above us – Cieli sopra di noi

Skies above us – Cieli sopra di noi

“How many shades of blue and pink can you recognize in a sunrise? How many stars could you count, in a clear night, far from city lights? When trees and mountains are just silhouettes, the sky is full of flames; that’s the moment when you see a little part of a dream coming inside real life. (…) Sometimes we see stunning skies, just like dreams. Sometimes we look up to the sky…

Invicta – L’Aquila Bella

Invicta – L’Aquila Bella

Invicta è una raccolta di immagini che vuole sottolineare la bellezza, l’armonia, la simmetria di alcuni scorci, palazzi e monumenti della Città di L’Aquila, osservata simbolicamente verso i quattro Punti Cardinali. L’Aquila non conosce sconfitte, continua a splendere nonostante periodi storici oggettivamente difficili come quello che sta vivendo e incanta gli occhi dei suoi abitanti e dei visitatori, ora come prima. La serie di fotografie è l’esaltazione di tale magnificenza, l’unico filo che le unisce…

La Montagna del Sud – L’eterna bellezza del Gran Sasso d’Italia

La Montagna del Sud – L’eterna bellezza del Gran Sasso d’Italia

“La montagna del Sud, la montagna fiorita…”: nelle parole di Laudomia Bonanni si racchiude la meravigliosa descrizione del massiccio del Gran Sasso d’Italia e del suo comprensorio, un’insieme di luoghi dal clima severo ma di un’infinita bellezza. Solo gli abruzzesi vivono l’esperienza quotidiana di volgere lo sguardo verso il punto dove il Corno Grande si erge in tutta la sua altezza; quando le nubi non avvolgono e, come sovente accade,…

L’Aquila risorge, Segnali di una ricostruzione – L’Aquila rises, Signs of a reconstruction

L’Aquila risorge, Segnali di una ricostruzione – L’Aquila rises, Signs of a reconstruction

L’Aquila risorge dopo l’ecatombe del 6 aprile 2009. Risorge in modo casuale, non sistematico, non pianificato come potrebbe essere la ricostruzione di un intero quartiere, di una porzione precisa e organica di essa. E così, in diversi punti della città, un edificio torna all’antico splendore, una chiesa ritrova la sua cupola ristrutturata e illuminata ad arte; si rivedono le luci nei locali dei palazzi del centro storico. Questa fase non è miracolosa, è fisiologica –…

L’Aquila Silenziosa – Silent L’Aquila

L’Aquila Silenziosa – Silent L’Aquila

L’Aquila Silenziosa è un progetto che nasce per caso nell’agosto 2012. Vuole documentare il “letargo” della città, interdetta alla normale vita dei suoi residenti, isolata da una barriera più forte delle sue possenti mura. Dopo ogni disastroso evento sismico, come è accaduto anche nel 1703, il capoluogo d’Abruzzo ha vissuto lunghe pause, in attesa della ricostruzione. In ogni epoca, vie e piazze sono rimaste deserte, senza che anima viva passasse tra di esse: “Quando,…